Come fare pubblicità su Tik Tok ads e Perchè

E’ in rapida ascesa l’app Tik Tok utilizzata prevalentemente da adolescenti, i così detti tiktoker, ma che oggi sta rapidamente ampliando il proprio target abbracciando anche universitari e adulti.

Ma cos’è Tik Tok?

Tik Tok è l’app mobile che permette di creare video musicali brevi sfruttando audio forniti dall’app stessa.

Non solo musica, l’app permette di creare brevi video dal carattere comico sfruttando il sottofondo audio di sketch famosi di film, cabarettisti o vip televisivi. Non mancano filtri, tool di editing, chat, e tutto ciò che rende completo un vero social network di oggi.

Ha similitudini importanti con Instagram, ma si distingue per i contenuti creativi e l’assenza di foto. Tutto è concentrato sui video.

Perchè fare ADS su TikTok?

Se il tuo business è rivolto a un pubblico di giovanissimi hai tutto l’interesse a investire nelle piattaforme come TikTok. I social network sembrano sempre più dividersi in generazione. Facebook ormai sembra essere molto importante per la fascia over 30, dai 20 ai 30 Instagram appare quello più in voga e sotto i 20 sembra proprio la volta di Tik Tok.

Ogni canale su TikTok è un piccolo web stream nel quale una persona si racconta e condivide le proprie passioni ad altri sulla sua stessa linea d’onda.

Una cosa molto importante da tenere in considerazione è che su TikTok non è necessario seguire qualcuno per ritrovarsi un newsfeed ricco: l’app seleziona per ogni utente una serie di video di tendenza che può guardare anche se non segue nessuno (raccolti nella sezione “per te”).

I mercati di tendenza e giovanili come fashion, gaming, cosmetica con target specifici sono quelli più indicati.

Quanto è cresciuto TikTok?

Tik Tok è l’app più scaricata al mondo nel 2019, In pochissimo tempo TikTok è diventato un social network che oggi vale più di 75 miliardi di dollari. Non solo ha superato in popolarità Twitter e Snapchat, ma al momento è anche un canale meno saturo in pubblicità rispetto a tutti gli altri social. Per queste ragioni oggi risulta essere un’opportunità farsi pubblicità su TikTok

Efficacia dei contenuti di Tik Tok? L’Engagement

L’engagement è poco più basso del 30%: significa che 2 volte su 3 si apre Tik Tok per guardare e basta, il che apparentemente potrebbe essere indice di poca produttività: eppure evidentemente non è così perchè 2 volte su 3 la prima intenzione dell’utente di Tik Tok non è relazionarsi ma guardare i video punto e basta. un po’ un social e un po’ YouTube

Come fare pubblicità su Tik Tok e la strategia di marketing Tik Tok

Esistono 4 possibilità

Branded Takeover: questo format pubblicitario di TikTok è una creatività a schermo intero che appare appena si apre l’app. Con questo formato di advertising si può portare l’utente verso una landing page (quindi per generare traffico) o creare un’opportunità di awareness come, per esempio, il lancio di una challenge, molto in voga sulla piattaforma.

In ogni paese, questo formato di sponsorizzazione può essere preso solo da un brand al giorno: per tale ragione ha preso il nome di takeover. Aspetto che, chiaramente, relega più valore allo stesso formato pubblicitario.

In – feed native video: questi video TikTok appaiono sulla sezione “Per te” e permettono di inserire una CTA (call to action) in base agli obiettivi della campagna pubblicitaria che andiamo a realizzare.

Hashtag Challange – ad: un brand può lanciare un hashtag challenge per generare awareness (riconoscibilità sul web, dunque) intorno a un prodotto che vende.

Branded Lenses: si tratta di vere e proprie maschere e oggetti in 2D o 3D che gli utenti possono usare nei loro video. L’effetto virale è garantito e possono essere usate per 10 giorni. Nello stesso modo si sta facendo avanti anche Instagram con l’utilizzo degli effetti personalizzati.

1° step: creare un account su TikTok Ads

Iniziamo con il collegarci alla landing page dedicata al servizio e iniziamo iscrivendoci e fornendo alcune informazioni personali. Poiché la piattaforma è ancora in versione beta dovremmo compilare un modulo fornendo alcuni dettagli che permetteranno nei successivi 5 giorni ad un incaricato di contattarci per configurare l’account.

2° step: creare un annuncio

Una volta configurato l’account potremo entrare all’interno della dashboard e cliccare sul pulsante “Create” e successivamente scegliere l’obiettivo principale dell’annuncio.

3° step: scegliere posizionamento targeting

Arriviamo quindi ad una delle funzionalità più importanti della piattaforma, quella che ci permette di selezionare le piattaforme esatte in cui pubblicare i nostri annunci. Questi non includono solo TikTok ma anche tutta la famiglia di app collegate: BuzzVideoNews Republic e altre, oppure decidere di affidarci ai posizionamenti automatici.

Possiamo poi inserire una serie di dettagli come URL, nomi che verranno visualizzati, immagini, categorie pertinenti e fino a 20 parole chiave per descrivere il nostro web site o app e che permetteranno di rivolgere i nostri annunci al giusto pubblico.

La sezione targeting ci permette inoltre di definire il pubblico di destinazione dei nostri annunci scegliendo tra parametri come posizione, sesso, età, lingue, interessi e altre informazioni.

Se invece abbiamo già in mente un gruppo specifico di persone da scegliere come target su TikTok, abbiamo l’opportunità di creare un pubblico personalizzato caricando gli ID degli utenti TikTok esistenti, caricando il file come un file in formato CSV, TXT o ZIP.

4° step: definire il budget

Nella sezione budget possiamo impostare il budget che decideremo di dedicare al gruppo di annunci. Possiamo decidere se scegliere un budget giornaliero, ovvero l’importo totale che siamo disposti a spendere giornalmente e che non può essere inferiore a 20 dollari, oppure un budget totale, ovvero la spesa complessiva della campagna.

La funzione Dayparting inoltre ci permetterà di scegliere gli orari precisi del giorno o della settimana in cui preferiamo sia pubblicato l’annuncio.

Una volta definito il budget sarà necessario scegliere l’obiettivo di ottimizzazione, che rappresenta la metrica chiave che speriamo di raggiungere con la campagna. Possiamo scegliere se ottimizzare il gruppo di annunci per conversioneclic o impression.

Se ad esempio sceglieremo la conversione come obiettivo, l’annuncio sarà rivolto alle persone che hanno maggiori probabilità di convertire per quel determinato prodotto o servizio. Possiamo definire se impostare il monitoraggio delle conversioni per le installazioni dell’app o per determinati elementi della pagina di destinazione attraverso un pixel.

5° step: scegliere il formato e la tipologia di Ads

Al momento la piattaforma di advertising di TikTok mette a disposizione due formati: le immagini e i video, orizzontali, verticali o quadrati. Uno degli strumenti più interessanti, offerti dalla piattaforma pubblicitaria, riguarda la creazione dei video, che fornisce modelli di video e immagini personalizzati, con oltre 300 opzioni per la musica di sottofondo.

Questi formati pubblicitari possono essere utilizzati per differenti unità di posizionamento: Brand takeover, in-feed video, branded lens, top view, hashtag challenge, hashtag challenge plus (descritti a inizio articolo).

Fonte: ZETAworks

0

Leave a comment