FRANCESCA ZELDA

Francesca Zelda intervistata per Influencers Kings

Francesca, raccontaci della tua vita, dal tuo profilo Instagram vedo che sei un’amante del buon vino e dello sport, una ragazza che pensa al benessere in ogni sua forma. 

Cerco sempre di avere uno stile di vita sano. Mi piace tantissimo il buon cibo e sono una buona forchetta,  cerco quindi di recuperare i danni delle mie abbuffate facendo ore di allenamento.

In molti scatti è presente anche il tuo cagnolino. Come si chiama? E’ consapevole di essere paparazzato su Instagram?
Non tutti lo sanno ma la mia cagnolina (e’ una femmina infatti) e’ sempre protagonista del mio profilo,  Zelda e’ proprio lei. Viviamo praticamente in simbiosi, la porto sempre con me, non viaggio se non posso portarla. Non la lascerei a nessuno.
Voglio vivermi questo momento!

Quanto tempo dedichi al tuo lavoro di influencer ogni giorno?

“Lavoro di influencer”. Non mi definisco influencer, credo che nessuno abbia il potere di influenzare qualcun’altro. Mi piace condividere i miei interessi con i miei followers e questo sicuramente lo faccio con passione.

Quanto sei condizionata dalla tua immagine sui social? Andresti in giro senza trucco e senza aver accuratamente scelto il tuo outfit?

Esco sempre con il trucco, ma lo facevo già prima dell’esistenza dei social. Fa parte di me. Comunque non ho alcun problema a mostrarmi senza trucco. Spesso su Instagram mi capita di fare stories struccata.

 

 

Che rapporto hai con i tuoi e le tue followers? Ti chiedono consigli, ti stimano, ti criticano? 
Con i miei followers ho un buon rapporto. E’ come se avessi una grandissima comitiva di amici, con i quali confrontarmi. Cerco sempre di rispondere a tutti quelli mi scrivono. Qualche critica è capitata ma ci sta, non può piacere tutto quello che faccio o dico.
Episodi piacevoli e spiacevoli legati al tuo lavoro di influencer?
L’episodio più piacevole è stato la mia prima collaborazione con un resort toscano. Quando mi invitarono a trascorrere dei giorni da loro pensai “invitano me? OMG”
Il più spiacevole è piuttosto recente. Un noto brand di prodotti per capelli mi ha invitata per “scoprire il loro mondo” e non si è presentato nessuno all’appuntamento: una super buca insomma.
La passione conta molto, quasi tutti gli influencers iniziano per caso e spesso senza compenso, chiedendo in cambio la semplice ricezione del prodotto. Per te quanto è importante percepire un compenso? 
 E’ chiaro che per fare un buon lavoro occorre investire dei soldi anche per pagare semplicemente un fotografo o elaborare una strategia ad Hoc per un’azienda. Non è essenziale un compenso ma dipende dal tipo di lavoro.
Il tuo profilo sembra molto familiare e accessibile, ma al tempo stesso è come se mantenessi un distacco percepibile. La tua vita vera sembra ben tutelata, non confondi le due cose: visibilità virtuale e vita privata. E’ vero?
 Si è vero. Anche se condivido parecchio della mia vita sui social, ci sono cose che custodisco gelosamente. Come tutti credo.
Hai cambiato vita da quando fai l’influencer o tutto è rimasto uguale?
 Prima facevo l’impiegata amministrativa in un ospedale. Adesso… la faccio ancora! Mi piace gestire la mia pagina ma per me è un divertimento e quindi lo faccio con piacere. Ho paura che se entrassi nel mood “lavoro,” perderei tutto quel brio e quel divertimento che ho trovato fin’ora.
Quali sono le tue ambizioni a lungo termine? Progetti per il futuro?
Cerco di vivere alla giornata. Per adesso ho voglia di godermi questo momento magico, pieno di soddisfazioni e tanta gente che mi ama per quello che faccio sui social. Domani vedremo cosa mi riserverà il destino.
5

Post Correlati