Paolo Tonelli
intervistato per Influencers Kings

Ciao Paolo, chi sei e di cosa ti occupi?

Mi chiamo Paolo e sono classe ’59, nato a Springs, città capoluogo di Provincia a circa 50 chilometri da Johannesburg nella Repubblica Sudafricana.
I miei erano di origine veneta e io sono l’ultimo di tre fratelli, due maschi e una femmina. All’età di sette anni sono rimasto orfano di padre e ho affrontato la vita a modo mio. Vivo a Springs fino all’età di 11 anni e mezzo per poi emigrare in Italia a Mestre (VE) dove risiedo tutt’ora. Fin da piccolo sentivo addosso l’apprensione degli altri su cosa avrei fatto da grande, perché mi consideravano strano. Crescendo mi resi conto di essere molto portato per le invenzioni, ero un bambino e un adolescente molto creativo. Già, perché a 16 anni invento un gioco da spiaggia e da giardino e a 22 anni, lo brevettai presso il Ministero dell’Industria e Commercio. Ho fatto tantissimi lavori durante la mia vita, dal turismo al marketing, dalla pubblicità in studi fotografici alla gestione di concorsi di bellezza.
Nel 1993 presentai in Parlamento una mia proposta di Legge in difesa dei bambini orfani di un genitore nell’ambito del Diritto di Famiglia Civile e religioso cattolico per la Pastorale Familiare.
Presentai poi in Parlamento un’altra sua proposta di legge in difesa dei bambini a bordo delle motociclette.
Negli anni successivi, diventò Legge dello Stato nel Codice Stradale.
Nel 2009 pubblicai solo in versione Ebook in italiano ed inglese il mio primo libro, nel quale parlo di scandali italiani e vaticani.
Nel 2010, inventai il Materasso per l’Amore e nel 2019 ho firmato un importante accordo industriale e commerciale con la Davison Corporation, per la produzione e commercializzazione in tutto il mondo del Materasso per l’Amore.
La vendita del Materasso per l’amore inizierà nel 2022. Nel frattempo ho sempre lottato per i Diritti umani e organizzato manifestazioni politiche in tal senso, coinvolgendo la comunità dei cittadini.
Mi sento un visionario e mi sono messo in testa come progetto futuro che il mio Materasso per l’Amore andrà messo a bordo della città spaziale in orbita nello spazio. Penso che anche gli astronauti e i viaggiatori nello spazio per le vacanze spaziali, vorranno fare l’amore nello spazio e io ho tenuto conto dell’assenza di gravità per la realizzazione del progetto, in modo che la coppia possa fare l’amore unitamente, comunque.

Quanto è importante la presenza sui socialmedia per esserci e comunicare le proprie idee ed eventualmente condividerle con gli altri?

Internet ormai è la nuova frontiera per comunicare e lavorare in tutto il mondo.

Esempio.
Nel 2019, ho firmato un contratto industriale con un’azienda americana per il Materasso per l’Amore, di cui io sono l’inventore. L’ho inventato nel 2009 e presentato alla stampa internazionale nel 2010.
Ho firmato il contratto con un’Azienda americana senza mai andare in America.
E seguo tutti gli sviluppi della messa in opera del mio piano tramite telefono e email.
Ed eventualmente, videoconferenze.
Questo fa capire come ormai il mondo del lavoro e della comunicazione sia cambiato radicalmente e tutto questo grazie a internet.
E quando si dice internet si dice anche social.
Uso Facebook e Instagram e ho rilasciato molte interviste in Italia, Europa e America. Dieci anni fa ciò che mi riguarda non avrebbe avuto la stessa visibilità. I social per me sono importantissimi perché mi occupo di promozione e difesa dei Diritti Umani al 1993, da semplice Cittadino.
Ho depositato una mia Petizione alla Camera dei Deputati e al Senato.
Attualmente, è all’esame della Ministra per la Famiglia, Elena Bonetti.
E’ una Petizione in difesa dei Figli Orfani di un genitore nell’ambito del Diritto di Famiglia Civile e Religioso Cattolico per la Pastorale Familiare.
Ho incaricato anche il Pontefice Francesco e la CEI di occuparsene.
I Figli orfani di un genitore sono costretti dal Vaticano e dallo Stato italiano ad avere un Nuovo Genitore.
E per di più una persona che potrebbe essere un delinquente di prima categoria. E senza che le Istituzioni religiose e civili contattino questi orfani per sentire un loro parere.

E’ evidente quindi che per far conoscere alle persone questo mio impegno civile cos’altro c’è di meglio se non i social…?.
Inoltre, cerco di informare le persone di alcuni scandali avvenuti in Italia ed in Vaticano di cui nessuno è al corrente a causa della censura giornalistica che subisco in Italia da circa 30 anni.

Il progresso dell’umanità anche da un punto di vista intellettuale e culturale passa attraverso la ricerca, la sperimentazione per nuovi modelli tecnologici.

Hai scritto un libro che si trova su ebook, Sex Gate: di cosa parla e in quanto tempo l’hai scritto?

Il libro racconta tutti gli intriganti particolari del sex gate avvenuto nella redazione del tg – uno della Rai radiotelevisione italiana, compiuto da una giornalista in orario di lavoro e che i dirigenti aziendali della Rai tv tengono nascosto all’opinione pubblica.

Inoltre, in questo libro sono raccontate le azioni razziste compiute dal Vaticano contro la popolazione nera sud africana durante il regime razzista.

All’interno sono pubblicate alcune fotografie sugli episodi razzisti compiuti dal clero cattolico contro i bambini e ragazzi neri sud africani.

Nel libro sono raccontati altri fatti sconcertanti che non rivelo in questa sede; per chi fosse interessato e assetato di notizie scandalose fornisco volentieri gli strumenti per acquistarlo: il libro è in vendita solo in versione Ebook in italiano e Inglese.

Il portale che lo gestisce si trova a questo link:  www.streetlib.com
E’ in vendita anche su Amazon.

Quali sono le tue idee in merito a piattaforme social come Instagram, Facebook, Tiktok, Twich, Onlyfans, Patreon, YouTube e così via?

Conosco Facebook, Instagram, Youtube, Tik tok.
Poi di altri social ne vengo a conoscenza parlando con le persone poiché il mondo dei social è continuamente in pieno sviluppo..
Io sono un pò “vintage”, ho quasi 62 anni, devo continuamente aggiornarmi.
Su www.youtube.it c’è una mia canzone in versione videoclip, sui Diritti Umani intitolata. “Cambierà”.

Pensi che la tecnologia in tutte le sue forme possa aiutare l’uomo ad evolversi?

Parli con un creativo. Ho fatto dei brevetti industriali.
Certamente, si. Il progresso dell’umanità anche da un punto di vista intellettuale e culturale passa attraverso la ricerca, la sperimentazione per nuovi modelli tecnologici.
Che poi diventano un Brand, un Cult.

Quali persone vuoi raggiungere portando avanti le tue idee e il tuo lavoro? Pensi di poter avere un’influenza sui giovanissimi?

Il presente e futuro dell’umanità sono i giovani. E’ evidente quindi che punto sui giovani. Lo dice uno che ha quasi 62 anni.
Conosco persone della mia età che purtroppo hanno tirato i remi in barca. Sono persone spente, senza entusiasmo, senza voglia di fare.
Io li chiamo morti che camminano.
Prima che recuperi una in quelle persone in quelle condizioni, invogliarli a fare qualcosa e di buono, di utile, passano anni e anni.

Quindi occorre puntare sui giovani.

I giovani sono, vitali, pieni di idee, entusiasti, desiderosi di farsi un futuro, di voglia di cambiare il mondo. I giovani sono energia pura. Mentale e fisica.
Io la chiamo; rivoluzione dai principi sani.

Come usi Instagram, il social dell’immagine impiegato per fare pubblicità e vendere?

Instagram e gli altri social sono tutto.
Sono comunicazione, quindi conoscenza, mercato, solidarietà, politica, società, cultura.
Come si fa quindi a non stare su Instagram…?.

Cosa ti rende felice e come immagini di migliorare la vita degli altri?

Mi rende felice la mia felicità, innanzitutto.
Il mio entusiasmo, non sto mai fermo con la mente. Ho scritto un libro, sto scrivendo un altro libro sul prosieguo del primo, come tematica.
Come dicevo prima, ho scritto una canzone che si trova su YouTube.
E’ una canzone per i Diritti Umani in difesa dei Figli orfani di un Genitore che ho presentato in conferenza Stampa alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1999.
E’ la colonna sonora di un mio progetto cinematografico da realizzare tratto dal mio libro.
La Canto duettando con il coro “La Compagnia Dei Piccoli”. Il Coro è composto da 50 bambini di Mestre e Venezia.
Sto donandomi da anni per trovare un produttore cinematografico che voglia girare questo mio film.
Il titolo del mio progetto cinematografico è; LA BATTAGLIA DEI FIGLI ORFANI DI UN GENITORE.
Ho già sparso voce in America per cercare un produttore cinematografico perché qui in Italia i produttori che finora ho contattato mi hanno risposto negativamente.
Alcuni mi hanno risposto che non sono interessati, altri non mi hanno dato una risposta.

Che progetti hai per il 2022?

Il mio progetto per il 2022 è il debutto del mio Materasso per l’Amore.
Per contratto che ho firmato con gli americani nel 2019, è previsto che dovrò su richiesta dell’Azienda, girare varie Nazioni per presentare con delle Convention, il Materasso per l’Amore.
Poi spero di trovare la donna della mia vita. Non mi sono mai sposato e non ho figli, purtroppo. E’ giusto avere una vita privata affettiva e non solo.

15

Post Correlati

× Chattiamo!