Le dimensioni contano?

Potresti aver sentito parlare di influencer marketing e sei interessato a lanciare la tua prima campagna promozionale? Forse non sai come iniziare e non hai idea di quali tipi di influencer saranno adatti alla tua campagna. Sappi che in quest’ambito non è detto che il più grande e famoso sia il migliore. Non stupirti infatti se le statistiche hanno rivelato che per avere un pubblico altamente coinvolto e massimizzare i risultati, spesso sono molto più efficaci i cosiddetti microinfluencer.

Qui troverai una breve e utile guida per muoverti con agilità nel mondo dell’influencer marketing! Ogni sezione ha la sua specificità, esplora tutto quello che non conosci ancora e sazia i tuoi dubbi.

Chi sono i microinfluenzatori?

  • I vantaggi di lavorare con microinfluenzatori
  • Le sfide del lavoro con microinfluenzatori
  • Cosa cercare in un microinfluenzatore
  • I migliori tipi di microinfluenti di Instagram (e come trovarli)
  • Come lavorare con i microinfluenzatori

Chi sono i microinfluenzatori?

I micro-influencer sono individui influenti e competenti che di solito hanno tra 1.000 e 100.000 follower. Secondo uno studio della dottoressa Jonah Berger della Wharton School, i micro-influencer non sono celebrità, bensì individui che lavorano nella loro peculiare categoria o sono veramente ben informati, appassionati e autentici e sono considerati una fonte attendibile quando si tratta di raccomandazioni sugli acquisti.

I vantaggi di lavorare con micro-influencer 

Prima di lanciare una campagna con un micro-influencer, devi essere sicuro di lavorare con qualcuno in grado di fornirti ciò di cui hai bisogno. Questo dipende molto dalle caratteristiche del tuo marchio e dei tuoi singoli prodotti. È necessario confrontare i vantaggi che potrebbero offrirti i micro influencer con i tuoi obiettivi reali. Quali sono i punti fondamentali per ottenere massima efficacia dal lavoro con l’influencer?

1. Impegno

Uno degli asset principali dei micro-influencer è quanto possano interagire con il loro pubblico. In effetti, generano un tasso di coinvolgimento molto più elevato rispetto ai top influencer con milioni di follower. Questo li rende la scelta ideale per i marchi che desiderano raggiungere un pubblico molto coinvolto.

Markerly ha condotto uno studio su oltre 800.000 utenti di Instagram. Lo studio ha rilevato che gli utenti che non hanno nemmeno 1.000 follower riescono ancora a ottenere i post Mi piace dall’8% dei loro follower. Gli utenti che hanno più di dieci milioni di follower ricevono solo i Mi piace del post dall’1,6 percento dei loro follower.

 

 

 

 

2. Affidabilità

I micro-influencer ottengono un sincero seguito da persone che li considerano esperti nelle rispettive categorie. Ad esempio, le persone che sono interessate al cibo e ai pasti possono seguire un cuoco casalingo, un proprietario di un ristorante, o altre persone che sanno qualcosa sul cibo o sui pasti. I follower hanno più fiducia quando i consigli arrivano da un influencer specializzato in un settore che conosce personalmente.

3. Rapporto costo-efficacia

Se sei una startup o una piccola impresa, lavorare con micro-influencer può essere la soluzione migliore dato che i micro-influencer non fanno pagare tanto i top influencer o le celebrità per i post sponsorizzati. Lavorare con gli influencer più piccoli può essere molto più economico. Se lavori con influencer con oltre 500.000 follower, potresti persino dover spendere circa 3000 USD per un post Instagram sponsorizzato. Per i video e gli estesi post sui blog, il costo potrebbe aumentare molto e potrebbe arrivare anche a 5000 USD. Quindi, se hai un budget limitato con cui lavorare, potresti cercare aiuto da influencer più piccoli che hanno una copertura sufficiente e un pubblico molto più interessato. In molti casi, potresti persino riuscire a trovare micro-influencer che potrebbero lavorare per te in cambio di omaggi gratuiti.

 

Le sfide del lavoro con micro-influencer

Sebbene ci siano molti modi in cui i marchi possono trarre beneficio dal lavorare con micro-influencer, ci sono alcune ragioni per cui lavorare con loro potrebbe non essere quel che fa al caso tuo. Ciò dipende in gran parte da ciò che desideri ottenere dalla campagna pubblicitaria.

 

1. Portata limitata

I micro-influencer hanno un seguito sufficiente e molto impegnato. Tuttavia, gli influencer di livello superiore possono connettersi con milioni di persone alla volta, ma i micro-influencer possono raggiungere solo alcune migliaia di fan contemporaneamente. La tua campagna potrebbe non riuscire a raggiungere la quantità di persone desiderata a causa di questa copertura limitata. Quindi, se i tuoi obiettivi principali sono quelli di promuovere la brand awareness e aumentare la tua visibilità, lavorare con i micro-influencer potrebbe non essere la scelta migliore per te. Se hai il budget da spendere per i post sponsorizzati da influencer di alto livello, puoi lavorare con micro e macro-influencer per il giusto equilibrio di reach e engagement.

2. Contenuto inefficace
I micro-influencer potrebbero non ottenere molte sponsorizzazioni o promozioni come le loro controparti di alto livello. Di conseguenza, c’è una possibilità che i contenuti che creano possano sembrare eccessivamente costruiti o non autentici. Potrebbero sforzarsi troppo per promuovere i tuoi prodotti o servizi e allontanarsi dalla loro voce naturale che è quella per cui sono considerati degni di fiducia da parte dei loro followers. Il modo migliore per risolvere questo è fornire agli influencer la libertà creativa e non controllare tutto ciò che fanno con ansia.
3. Riduzione della ROI
C’è una possibilità che i tuoi dollari di marketing non forniscano il ROI che stai cercando a causa della portata limitata menzionata in precedenza. Potresti rischiare e investire in alcuni micro-influencer per promuovere la tua attività. Ma la tua campagna potrebbe ancora fallire perché gli influencer che hai scelto non sono in grado di promuovere i tuoi prodotti o servizi in modo efficace. Per fare la differenza, cerca i micro-influencer che hanno già fatto alcune promozioni o collaborazioni con marchi. Ma cerca di evitare i micro-influencer che hanno fatto molte promozioni perché è fondamentale per preservare l’autenticità.

Cosa cercare in un micro-influencer

La tua prossima mossa è trovare gli influencer con cui lavorerai. Anche se la tua scelta finale può dipendere in gran parte dai tuoi obiettivi e dal tipo di settore in cui ti trovi, ecco le qualità di base che dovresti cercare in un influencer:

1. Rilevanza

L’influencer è rilevante per la tua attività? Sarà in grado di promuovere senza problemi il tuo prodotto? Ad esempio, un influencer di giochi che parla di un nuovo gadget o di una nuova linea di prodotti da gioco sarebbe considerato pertinente. L’obiettivo principale di lavorare con i micro-influencer è raggiungere un pubblico che interagirà con il tuo marchio. E affinché un pubblico possa interagire con il tuo marchio, è necessario che sia interessato a ciò che hai da offrire. Ciò significa che devi promuovere i tuoi prodotti attraverso un influencer i cui follower condividono interessi simili con il tuo pubblico di destinazione.

2. Qualità del contenuto

L’influencer produce contenuti di alta qualità? Vuoi che il tuo marchio sia rappresentato in una luce positiva. Per fare ciò, dovrai presentare i tuoi prodotti attraverso immagini di alta qualità e didascalie descrittive. Non tutti i micro-influencer producono costantemente contenuti di alta qualità. Durante la ricerca dell’influente ideale, esamina i contenuti regolari per vedere se la qualità è in linea con le tue aspettative.

3. Capacità di impegnarsi

È vero che i micro-influencer hanno un tasso di coinvolgimento più elevato rispetto ai macro-influencer. Allo stesso tempo, non ognuno di loro avrebbe impegnato il pubblico in modo appropriato. Uno dei motivi principali per cui lavori con i micro-influencer è perché stai cercando un coinvolgimento migliore. Quindi sarebbe saggio esaminare attentamente il contenuto di un influencer e vedere quanto e come si intrattiene con il suo pubblico. Dai un’occhiata al numero di Mi piace e commenti che ricevono sui loro post di Instagram. Stanno rispondendo bene a commenti e domande?

4. Voce / tono del contenuto

Ci sono migliaia di potenziali micro-influencer là fuori per te. Ma tra quegli influencer, quale di questi si adatta maggiormente alla tua personalità e alla “vibrazione” del tuo marchio? Alcuni influenzatori possono avere una personalità sciocca e comica, infondendo un po ‘di divertimento e umorismo anche nei loro contenuti sponsorizzati. Sarebbero l’ideale se il tuo marchio fosse orgoglioso dell’atteggiamento rilassato e dell’etica del lavoro.

Allo stesso modo, potresti cercare influencer con un tono serio di consegna dei contenuti se il tuo marchio ha una personalità più professionale. E se stai promuovendo prodotti eco-compatibili, potresti provare a cercare influencer noti per la loro attitudine spensierata ed eco-consapevole. Devi capire la personalità del tuo marchio e poi capire quale tono adottare per i contenuti.

 

Ci sono vari tipi di microinfluencer che potrebbero essere indicati per la tua campagna:

1. Il fan

Questi sono micro-influencer che sono già fan del tuo marchio. E se sono i tuoi fan, c’è una grande possibilità che ti stiano già seguendo sui social media. Puoi trovarli esaminando il tuo elenco di follower e verificando i profili degli utenti che sembrano più pertinenti per il tuo brand. Il modo più semplice è il loro nome utente e / o la foto del profilo. Questo significa che potrebbe essere il giusto micro-influenzatore con cui lavorare per i Giusti. La parte migliore del lavoro con questo tipo di micro-influencer è che non dovrai spendere tempo e sforzi per convincerli. A loro piacciono già i tuoi prodotti, quindi sarà più facile persuaderli a promuovere quei prodotti.

2. The Niche Influencer

Questi sono influencer rilevanti per un certo mercato di nicchia. Potrebbero non aver mai sentito parlare della tua marca prima, ma potrebbero essere interessati a lavorare con te se il tuo prodotto è pertinente ai loro follower. Uno studio di CrowdTap ha rilevato che il 44% degli influenzatori è motivato a lavorare per un marchio se l’opportunità è rilevante per il proprio pubblico. Il modo più semplice per trovare questi influencer è condurre una ricerca hashtag su Instagram.

3. Il Local Blogger

Molte piccole imprese locali possono essere interessate a promuovere se stesse attraverso un micro-influencer in un luogo specifico. In questi casi, lavorare con i blogger locali è ideale perché il loro pubblico sarebbe altamente mirato e rilevante per il business. Per trovare alcuni dei migliori blogger locali, una semplice ricerca su Google con il nome della posizione può aiutarti a trovare risorse e articoli che elencano potenziali blogger con cui puoi lavorare.

 

Come lavorare con i microinfluenzatori

In termini di campagne e tattiche, lavorare con i micro-influencer è come lavorare con influencer regolari. Ma ci sono alcune strategie che funzionano in modo particolare con i micro-influenzatori:

1. Invia loro omaggi in cambio di recensioni oneste

I micro-influencer sono noti per la loro autenticità, il che significa che lavorare con loro può aiutarti a conquistare la fiducia del tuo pubblico di destinazione. Per preservare questa autenticità, puoi incoraggiare i micro-influencer a dare una recensione onesta sui prodotti gratuiti che hai inviato loro. Questo potrebbe funzionare meglio della sponsorizzazione di un intero post che può sembrare eccessivamente promozionale e fuori luogo rispetto ai soliti contenuti prodotti dall’influencer.

2. Promuovi aperture di negozi o eventi con influencer locali

Gli influencer locali di Instagram sono un canale eccellente per diffondere le notizie sull’apertura o l’evento del tuo negozio ai potenziali clienti della zona. Invita questi influencer locali per un’anteprima o un’anteprima del tuo negozio e chiedi loro di mostrare le loro esperienze su Instagram

 

, invita i fan a visitare il tuo negozio o partecipare all’evento.

 

3. Promuovi codici di sconto per guidare le conversioni

Questa tattica è importante in qualsiasi tipo di influenza sul marketing. Sebbene gli influencer possano incoraggiare i fan a visitare il tuo sito Web per acquistare i tuoi prodotti, alcune persone potrebbero ancora trattenersi dal fare un acquisto.

Dare a quelle persone una buona ragione per acquistare i tuoi prodotti offrendo loro un buon affare, come uno sconto.

Chiedi a un micro-influencer di pubblicare un’immagine dei tuoi prodotti e di includere un codice di sconto unico in modo che i fan possano acquistare prodotti.

Ora hai una conoscenza base dei micro-influencer e di come possono beneficiare il tuo marchio.

Sei anche consapevole delle sfide legate al lavoro con loro. Inoltre, sei preparato con le conoscenze necessarie per trovare i micro-influencer giusti per promuovere il tuo marchio.

Se pensi che le tue capacità imprenditoriali non facciano per te, prova ad affidarti ad un’agenzia marketing come Influencerskings che con piani e tariffe alla portata di tutti puoi avere modo di fare crescere la tua attività!

 

1

Post Correlati

Leave a comment