MICRO-influencers, MEGA-business

Lettori e lettrici, il momento è arrivato!

L’obbiettivo che Instagram aveva annunciato nel 2019, alle porte del 2020 è quasi realtà… Il grande social prevede di sovrastare Facebook, in termini di utenti, per la fine del 2020!

Questo è uno dei motivi per cui l’ Influencer Marketing, non solo è una vera realtà, ma sta sempre più prendendo piede e diventando un vero e proprio Mega Business!

Parliamo un pò di numeri…

Con più di 800 milioni di utenti attivi su Instagram, esso è diventato un business a tutti gli effetti; basti pensare che, secondo la rivista Forbes, un account con più di un milione di followers può arrivare a guadagnare circa 50.000 $ per un singolo post sponsorizzato (dipende chiaramente dal tipo di ingaggio).

Gli esperti di marketing hanno valutato che, gli utenti sono più predisposti ad interagire con un account che ha meno followers, (parliamo di profili con circa 10k) con il quale riescono ad approcciarsi e ad identificarsi!

Da quando le piattaforme social sono entrate a far parte del mercato dell’ ecommerce, si è sempre più andata sviluppandosi una nuova tendenza che sta dominando la realtà prima in mano di famosi personaggi: MICRO-INFLUENCERS!

Hello Society, che è stata acquisita 2 anni fa dal New York Times ha affermato che account con circa 30k sono più funzionali per le aziende e per il mercato, rispetto ad account con 100k.

L’importanza dei MICRO-INFLUENCERS

Avendo meno subscribers, i micro-influencers stabiliscono strette relazioni con il loro audience, il che stabilisce una fiducia tra le due parti, che diventa determinante nel processo di acquisto di un prodotto. Per questo ingaggiarli nella promozione di prodotti online, può essere maggiormente di profitto per le aziende!

Tre semplici dati statistici:

  • 60% higher engagement
  • Underpriced (6.7X more cost-efficient per engagement)
  • 22.2% more weekly conversations than the average consumer.

Il 60% delle campagne con tasso maggiore di engagement sono portate avanti da micro-influencers; e queste sono 6.7 volte più efficienti per tasso di engagement rispetto a quelle condotte da influencers con un maggior numero di followers, il che li rende molto più convenienti a livello di costi; inoltre, i micro-influencers portano 22.2 volte più conversioni settimanali rispetto al consumatore medio, proprio perchè sono personalmente coinvolti in ciò che promuovono, quindi diventano, per i loro followers, una fonte di fiducia!

Ingaggiare Micro-influencers per promuovere il tuo business

  • Trasformare i micro-influential fans in sostenitori

I migliori influencers sono quelli che sono già fans del tuo brand. Se ingaggi persone che credono nel tuo brand e lo amano, sicuramente il loro grado di coinvolgimento emergerà e arriverà dritto ai loro followers. Inoltre la parte migliore è che non dovrai sforzarti più di tanto nel renderli promotori del tuo brand.

  • Puntare allo Story-Telling

Se vuoi utilizzare i micro-influencers per la promozione del tuo brand, non basta una semplice foto dell’influencer con il prodotto nello sfondo; affinchè la promozione abbia l’effetto desiderato, è necessario che venga raccontata una storia sul prodotto o sul brand, in modo tale che i followers possano immedesimarsi nell’esperienza e nei sentimenti collegati al brand!

  • Portare avanti una campagna permanente

Se il tuo obbiettivo è quello di proporre un prodotto, anche solo una campagna può fare la differenza ed aumentare le vendite, se lo scopo, invece,  è promuovere il brand a lungo termine, avrai bisogno di una campagna costante, che sottolinei il coinvolgimento dell’influencer con il brand.

Sfide del mercato dei micro-influencers e come superarle

Spesso troppo presi dall’entusiasmo delle campagne con gli influencers, i responsabili di marketing scordano quali possono essere i problemi collegati a questo tipo di campagna….Vediamo insieme di cosa stiamo parlando…

Per cominciare, i micro-influencers sono difficili da trovare, proprio perché ci sono ormai tanti account in costante crescita; ma una delle cose importanti per il buon svolgimento di una campagna influencers è la scelta del giusto influencer per l’azienda! Ecco alcuni modi per non commettere errori:

  • Inizia con followers del tuo account business
  • Usa i giusti hashtags
  • Cerca influencers locali
  • Affidati a piattaforme, quali https://collaborup.com/, che ti permette di entrare in contatto con influencers della tua zona, basandosi su ciò che stai cercando e sugli interessi degli influencers stessi, creando un vero e proprio match.

Un ultimo consiglio è di rivolgersi ad influencers che amano il vostro brand e di lasciargli lo spazio di creare il proprio contenuto, il che renderà tutto molto più vero agli occhi dei followers!

Fonte: https://zetaworks.it/

0

Post Correlati

Leave a comment