L’importanza dei Creator Ambassadors

Sembra che il 62% delle persone di età compresa tra 8 e 24 anni comprerebbe un prodotto suggerito da uno YouTuber, più che da una celebrità. Il modo di fare marketing oggi, è cambiato. L’efficacia della promozione è sorretta da altri pilastri oggi. Se hai un brand e stai pensando al modo migliore per pubblicizzarlo, devi sapere che esiste un modo capillare e immediato di rendere visibile il tuo marchio. Ci sono almeno ben quattro ragioni per cui potresti affidarti al magico ruolo degli ambasciatori, i così detti influencers.

Autenticità

Il marketing dell’influencer è radicato nel fertile terreno della fiducia e dell’autenticità. Più reale e sincero è il contenuto, più è probabile che i follower diano la loro fiducia.I follower si fidano dei loro influencer preferiti perché questi promuovono solo i prodotti in cui credono sinceramente in termini di qualità e di gusto estetico personale. Tuttavia, i social media sono attualmente inondati dai post di brand e può essere difficile per i follower stabilire cosa sia attendibile e cosa no. Quando un ambasciatore creativo pubblica costantemente post caratterizzati da un marchio per un lungo periodo di tempo, mostra ai suoi follower che la scelta nei confronti della marca o del prodotto sono genuini. Al fine di massimizzare l’autenticità, sarebbe appropriato scegliere un Creator Ambassador che apprezza già il brand che intendi promuovere. L’autenticità che un influencer apporta a un prodotto viene moltiplicata se ha precedentemente espresso il proprio sostegno per quel marchio.

Voce del marchio

Gli influencers danno al marchio una voce e una faccia. Un prodotto che può sembrare privo di personalità e banale può essere portato in vita dal giusto ambasciatore creativo. Ad esempio, il marchio di detersivo Lenor ha lavorato più volte con l’influencer Lydia Millen per promuovere i suoi ammorbidenti o la casa automobilistica Jaguar rappresentata da Giuseppe La Spina, noto influencer italiano. 

Inoltre, i creatori dedicano tempo a curare il marchio che promuovono, mostrando ai propri followers i propri gusti e pareri. La nomina di un ambasciatore creativo consente al marchio di essere commentato e valutato dall’influencer, in modo che questo si traduca immediatamente in occasioni spendibili per l’acquisto o per la migliore diffusione di informazioni sul prodotto.

I Creator Ambassadors saranno in grado di rappresentare il marchio non solo online, ma anche di persona, in occasione di eventi o apparizioni. Molti marchi portano con sé i propri ambasciatori per incontrare i clienti e condividere le loro competenze sui prodotti, aumentando al contempo il profilo dell’evento.

Contenuto continuo

I social media si muovono velocemente e gli influencers consentono ai marchi di tenere il passo. Sono finiti i tempi in cui un marchio poteva semplicemente pubblicare una campagna televisiva per trimestre.Per rimanere sulla cresta dell’onda di questo gioco, i marchi devono produrre contenuti continui sulle piattaforme social. Impiegare un ambasciatore creativo consente a un marchio di farlo più facilmente. Il marchio deve solo informare il creatore sul prodotto una volta, successivamente l’ambasciatore sarà in grado di produrre contenuti con poco o nessun aiuto dal marchio.

Reciproci vantaggi

Gli ambasciatori creativi offrono un dialogo a doppio senso, che andrà a vantaggio di entrambe le parti. Gli influencer hanno una comunicazione forte e coerente con il loro pubblico e, quindi, possono informare i marchi su tendenze e richieste in divenire. Possono anche fornire feedback sui prodotti e far conoscere al brand la domanda del pubblico per la prossima stagione. Nel frattempo, i marchi possono trovare nuove idee dai creatori e dai loro follower, dando la possibilità di essere sempre all’avanguardia.

1

Post Correlati

Leave a comment